Collaborazione internazionale

L'Istituto è l’esecutore delle procedure per l'esercizio dei diritti in base alla assicurazione internazionale. Nell'ambito di questa attività tiene la corrispondenza e lo scambio di informazioni di casi specifici, decide sui diritti degli assicurati che sono assicurati in Slovenia e all'estero, e paga i contributi all'estero. In quanto organo di collegamento con i detentori dello stesso tipo di assicurazioni negli altri Paesi, svolge lo scambio di informazioni sulla legislazione e dati statistici ed è responsabile dell'organizzazione delle procedure di collaborazione internazionale.

L’assicurazione internazionale nell'Unione europea viene disciplinata dalle norme UE relative al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale (Regolamento (CE) n. 883/2004 e Regolamento (CE) n. 987/2009). Queste regole valgono per gli Stati membri dell'UE, nonché per il Liechtenstein, Islanda, Norvegia e Svizzera.

La Repubblica di Slovenia ha stipulato anche accordi bilaterali di sicurezza sociale con Paesi che non sono membri dell'Unione europea, vale a dire:

Argentina,

Australia,

Bosnia ed Erzegovina,

Montenegro,

Canada e in particolare Quebec,

Macedonia,

Serbia.